Un piccolo dono, per i miei amici di blogosfera: per chi passa da qua, non dimenticare... clicca!

venerdì 4 novembre 2011

5

Mai visto un micio ridere?



Un giorno un signore sta passeggiando tranquillamente tra le vetrine dei negozi. Porta una bombetta nera e degli occhiali con cerchi d'oro. Cammina impettito e con fare signorile, movendosi con la sicurezza di essere un grande esperto di opere d'arte e gran conoscitore dell'animo umano. Osserva con attenzione ogni vetrina di ogni negozietto, in special modo quelle più piccole e nascoste.
Nel suo girovagare, si ferma davanti al negozio ben curato di un antiquario. A colpire la sua attenzione, è un giovane gatto bianco e nero che sta leccando beatamente il latte da un piattino. Il micino è incurante del signore che lo guarda, il quale però riconosce subito nel piattino di ceramica sbrecciata del gatto, un oggetto molto antico e di inestimabile valore. Emozionatissimo, porta la mano guantata sul nodo della cravatta, si sistema il bavero del cappotto, attende un paio di minuti, nei quali sta ben attento a portare la sua attenzione solo sul micetto e si lascia sfuggire un sorriso ponderato e di condiscendenza verso l'animale.
Calmo e padrone di se stesso, entra allora nel negozio e chiede all'uomo dietro al bancone:
"Mi scusi, volevo chiedere notizie su quel bellissimo e giovane gatto nella vetrina. Immagino sia di casa nel negozio: mia figlia ha otto anni ed è piuttosto cagionevole di salute, ma adora i gattini e mia moglie ha sempre voluto regalargliene uno, purtroppo non ce ne è mai capita l'occasione. Questo gattino mi sembra giovane e sano. Me lo venderebbe per 100 Euro?".
Il proprietario acconsente subito, sorridendo: "Certo, lo prenda pure, ne ho così tanti!"
Il signore sorride di rimando, prende il portafoglio e porge al proprietario una banconota da 100 euro. Prende il gattino in braccio e lo accarezza morbidamente e subito quello si mette a ronfare soddisfatto.
Allora il signore, calcolando bene i tempi e facendo finta di esserne scarsamente interessato, con voce affettuosa, fa la domanda critica:
"Mi scusi ancora, non mi regalerebbe anche quel piattino dove il gatto sta mangiando? Mi sembra che ci sia molto affezionato!".
E il negoziante, calcolando anch'egli bene i tempi e facendo finta di esserne scarsamente interessato:
"Mi dispiace, ma quel piattino appartiene da anni alla mia famiglia e lo tengo come portafortuna: mi ha gia' fatto vendere 45 gatti!".

5 fusa:

Galatea ha detto...

:D che storia poetica e divertente allo stesso tempo

Giulia ha detto...

Simpatica... ma che fine farà il gatto????
saluti
Giulia

La Mente Persa ha detto...

Il signore è stato fortunato, un gatto vale piu' di piattino antico.

Giulia ha detto...

Auguri a te e alla tua famiglia di un felicissimo Natale.
Un abbraccio
Giulia

Daniela ha detto...

@Tutti: un gatto è... per sempre^
AUGURONI^

Related Posts with Thumbnails